Attrazioni di Milano Visualizza tutto 

Codice Atlantico di Leonardo da Vinci

3 recensioni

Leonardo da Vinci era famoso anche per le sue ampie note, per gli schizzi e i disegni di cose che andavano ben oltre il suo tempo. Egli scriveva in codice in modo che le sue scoperte non venissero rubate da nessun'altro. Alcuni di questi scritti sono catalogati in quello che è noto come il "Codice Atlantico", una serie di 12 volumi che abbraccia più di 40 anni di lavoro. Una parte di questa collezione stupefacente è ospitata nella Biblioteca Ambrosiana di Milano.

Nel corso della sua vita Leonardo trascorse gran parte del tempo a prendere appunti. Nel XVI secolo i suoi appunti furono raccolti da uno scultore e costituirono quello che oggi chiamiamo il Codice Atlantico, acquisito dalla Biblioteca Ambrosiana nel 1630, poi rubato dalle armate napoleoniche durante i primi anni del 1800. Dopo l'occupazione napoleonica, il Codice fu restituito a Milano e il lavoro di restauro dei volumi risale al XX e XXI secolo.