Museo del Comunismo

1 recensione

Dopo la Seconda guerra mondiale la Cecoslovacchia cadde sotto il dominio sovietico tra il 1948 e il 1989; durante questo periodo le autorità comuniste arrestarono 205.486 cittadini cechi, ne giustiziarono 248.000 in seguito a processi, e 4.500 prigionieri morirono in carcere. Un numero di 170.940 furono esiliati e molti altri vennero uccisi mentre cercavano di fuggire dal Paese.

Questo periodo buio, dietro la “Cortina di ferro”, viene raccontato presso il Museo del Comunismo, ospitato a fianco ad un casinò, al primo piano del palazzo barocco Savarin del XVIII secolo. Fotografie, manifesti politici, medaglie, busti di Lenin e Marx, uniformi sovietiche e filmati mostrano il pericolo e il terrore di aver vissuto sotto il pugno di ferro dello Stato anticapitalista, la costante minaccia della Guerra Fredda, le dure condizioni di lavoro in una fabbrica sovietica e l'insegnamento della lingua russa nelle scuole.

Location
Indirizzo: Na Příkope 10, Prague 1, Central Bohemian Region 110 00, Repubblica Ceca
Scopri di più
Tour e attività (5)
Close
icon-filterFiltra
Cancella tutto
Ordina per:Tra i più richiesti


Consigliato per Praga


Phone
Problemi con la prenotazione online?
39 19 924 1489
Chiama: 39 19 924 1489